Geforce 8500 e 8400: giocare low-cost?
> Scritto da Samuel Zilli il giorno 11/12/2007
 1 - Introduzione

  

Sia ATI che Nvidia, i due rivali nel mondo attuale della grafica 3D, hanno nella propria gamma di schede video dei modelli in grado di offrire prestazioni elevatissime in ogni ambito videoludico. Basti pensare alle famiglie ATI Radeon HD3800 o alle Nvidia GeForce 8800.

Però la stragrande maggioranza dei PC (e notebook) venduti non adotta schede video così performanti e costose. E non tutti gli utenti sono disposti a spendere centinaia di euro per dotare il proprio PC di una scheda video altamente prestazionale.

Infatti la maggior parte dei PC, a parte quelli con grafica integrata, sono dotati di schede video di fascia media o bassa. Vale allora la pena, data la grande diffusione, verificare quali sono le potenzialità di tali schede video quando vengono messe alla prova con i videogiochi.
Saranno in grado i possessori di queste schede di giocare con il proprio PC?

Per rispondere a questa domanda, abbiamo preso in esame due schede video con chip Nvidia: la Asus EN8400GS 256MB e la PNY 8500GT 256MB, significative rappresentanti della fascia di prodotti sotto i 100 euro.
Le abbiamo poi confrontate con una PNY 7300GS 256MB, modello della precedente generazione di Nvidia.

 2 - PNY GeForce 8500GT 256MB DDR2 PCI-E

  

La scheda di PNY è basata sul chip video Nvidia GeForce 8500 GT (G86) ed è dotata di 256MB di memoria DDR2.

La GPU è realizzata con processo produttivo a 80 nanometri e 210 milioni di transistors.
Presenta 16 stream processors, 8 unità ROPs, 8 unità di texture filtering; il bus della memoria ha un'ampiezza di 128 bit.
La frequenza dichiarata della GPU è di 450MHz (459MHz reali sulla scheda testata), 900MHz per le unità shader, mentre la memoria video è DDR2 a 800MHz effettivi.
Le prestazioni dichiarate sono di 3,6 GTexel/s per il fill rate, con una banda di memoria pari a 12,8 GB/s.

Sono supportate le recenti librerie DirectX 10, nonché Shader Model 4.0 e HDR. Le schede 8500 GT poi supportano le configurazioni SLI a doppia scheda video. La riproduzione video è garantita dalla tecnologia PureVideo VP2 con supporto all'alta definizione HD (come quella dei dischi HD-DVD e Blu-Ray).

La scheda presenta un design standard, con un piccolo dissipatore con ventola sopra alla GPU, chip di memoria disposti su un solo lato e privi di dissipatori.

La scheda di PNY presenta un'uscita VGA, una DVI-I ed una TV-Out con supporto HDTV. Da segnalare che l'uscita DVI è del tipo dual-link, cioè può gestire risoluzioni elevate fino a 2560x1600.

Fanno parte della dotazione un breve manualetto d'installazione, un CD con i driver, un cavo per l'uscita video e un adattatore DVI-VGA (non presente nella foto).

 3 - Asus EN8400GS 256MB DDR2 PCI-E

  La scheda di Asus è basata sul chip video Nvidia GeForce 8400 GS (ancora G86) ed è dotata anch'essa di 256MB di memoria DDR2.

Anche per Asus il layout è standard, con un piccolo dissipatore con ventola che copre il chip grafico. I chip di memoria (4 in tutto) sono disposti in entrambi i lati e non hanno dissipatori.
L'adozione di un bus di memoria a soli 64 bit ha contribuito a mantenere le dimensioni della board particolarmente compatte, seppur penalizzandone le prestazioni.

Essendo la 8400 GS basata sulla stessa GPU G86 della 8500 GT, le caratteristiche tecniche sono simili a quelle già elencate. Le differenze sono nel numero di unità ROPs dimezzate (4 invece di 8) e nell'ampiezza del bus di memoria anch'essa dimezzata (64 bit invece di 128).
Anche le frequenze della 8400GS sono le stesse: 450MHz per il core (459MHz reali sulla scheda testata), 900MHz per gli stream, 800MHz per la memoria video.
Le prestazioni dichiarate sono di 3.6 GTexel/s per il fill rate e di 6,4 GB/s per la banda di memoria.
Le schede 8400GS però non supportano le configurazioni SLI.

Anche per la scheda di Asus ritroviamo le tre uscite VGA, DVI-I e TV-Out (HDTV con supporto HDCP). Per le Geforce 8400 GS però l'uscita DVI è single-link, con risoluzione massima di 1920x1200.

Assieme alla scheda troviamo in dotazione un sintetico manuale, un CD con i driver e le utility Asus, un secondo CD con il manuale in formato elettronico, due diversi cavi video (S-Video e component) ed un adattatore DVI-VGA.

 4 - PNY GeForce 7300GS 256MB DDR2 PCI-E

  A titolo di confronto, abbiamo considerato anche una Geforce 7300GS di PNY, anch'essa dotata di 256MB di memoria DDR2, in quanto rappresenta la precedente fascia bassa di Nvidia.

La scheda, basata sul chip Nvidia G72, presenta un dissipatore di dimensioni molto ridotte, con una piccola ventola. I 4 chip di memoria sono in vista, dislocati sul lato superiore della scheda.

Il chip video della GeForce 7300GS è realizzato con processo a 90 nm. Dotato di 3 vertex shaders e 4 pixel shaders, presenta 4 pipelines, 4 TMU e 2 ROPs. La memoria video ha un bus a 64 bit.
Le frequenze di funzionamento dichiarate sono di 550MHz per il core (552MHz reali sulla scheda testata) e di 800MHz per le memorie DDR2. Possiamo notare come le caratteristiche tecniche della 7300GS siano inferiori rispetto a quelle della 8400GS, ma la frequenza del chip video è maggiore (uguale invece quella delle memorie).
Vengono dichiarate prestazioni di 2.2 GTexel/s per il fill rate e di 6,4 GB/s per la banda di memoria.

Le librerie grafiche supportate sono le DirectX 9, con Shader Model 3.0, e sono prive del supporto HDR. Le schede 7300 GS gestiscono le configurazioni SLI, anche se difficilmente tale soluzione può rivelarsi interessante con schede di questa fascia.
La riproduzione video adotta la tecnologia PureVideo, ma senza supporto nativo all'alta definizione HD (che quindi non può beneficiare di accelerazione hardware).

Le uscite sono le classiche VGA, DVI-I e TV-Out (HDTV).

Nella confezione vi sono anche una brochure d'installazione, il CD dei driver e un cavo video.

 5 - Modalità di Test

  Il sistema utilizzato durante i test è il seguente:

  • CPU Intel Core 2 Duo E4400 @ 2.4GHz, 1066MHz FSB, 2MB cache L2
  • MB Gigabyte GA-P35-S3 rev1.0
  • RAM 2 x 1GB DDR2-667 Kingston
  • HD Seagate Barracuda 7200.10 750GB Sata-II (recensione)
  • Windows Vista Business (32bit)

I driver video utilizzati con tutte le schede video sono gli Nvidia ForceWare 163.69.

Per i test abbiamo usato i seguenti software:

  • 3DMark 2006 v1.02
  • Prey v1.3
  • Doom3 v1.3.1
  • Half Life 2 Lost Coast
  • Fear v1.08
  • Company of Heroes v1.71
  • Call of Juarez
  • Lost Planet demo

I giochi sono stati impostati sul massimo dettaglio grafico, per stressare maggiormente le schede grafiche. L'abilitazione o meno dei filtri AA (Anti Aliasing) e AF (Anisotrophic Filter) nei singoli test verrà indicata in ciascun grafico.

Per ogni test il sistema è stato formattato, è stato installato il sistema operativo, sono stati installati i driver necessari, è stato installato il singolo software da testare. I test sono stati ripetuti ed è stata considerata la media dei risultati.

 6 - 3DMark2006

  Di seguito riportiamo i grafici con i risultati dei singoli benchmark del 3DMark2006, utile ad evidenziare le differenze di comportamento delle schede in esame:

Dai test si vede come la GeForce 8500GT abbia prestazioni superiori alla 8400GS, com'era ovvio aspettarsi, anche se spesso la differenza non è molto accentuata.
La GeForce 7300GS nella maggior parte dei test rimane invece distaccata.

Trovate ora il punteggio globale del 3DMark2006, eseguito a varie risoluzioni:

Tra le GeForce 8500GT e le 8400GS c'è un divario di prestazioni quantificabile in circa il 40-45%, che aumenta però considerevolmente (oltre l'80%) quando si attivano i filtri di Anti Aliasing.

Molto meno rosea la situazione per la 7300GS, che presenta prestazioni più che dimezzate rispetto alla pur economica 8400GS, mostrando i limiti della precedente architettura.

 7 - Giochi – parte 1 - DX9

  In questa pagina riportiamo i risultati dei test condotti con alcuni giochi che sfruttano le DirectX 9.

Il gioco Prey, del genere FPS (First Person Shooter), è stato lanciato nel 2006 e presenta un engine grafico derivato da quello di Doom3, ma notevolmente aggiornato (ad esempio nella gestione di fluidi e distorsioni) e piuttosto “pesante”.

Con i dettagli grafici settati al massimo, le GeForce 8500GT e 8400GS mantengono una giocabilità discreta solo fino a 1024x768, escludendo i filtri AA e AF. Con la 8500GT si riesce a giocare anche con l'Anti Aliasing attivato (magari riducendo qualche effetto grafico). Per le risoluzioni superiori bisogna scendere a compromessi con le impostazioni grafiche del gioco.
La GeForce 7300GS, invece, non consente una giocabilità sufficiente con questo titolo, se non abbassando il dettaglio grafico.

Doom 3 è un titolo che ha ormai qualche anno, essendo arrivato sul mercato nel 2004. Al lancio presentava un motore grafico complesso, che però ormai dovrebbe essere alla portata di tutte le schede video attuali.

Infatti, nonostante i dettagli grafici impostati al massimo livello, il gioco risulta molto fluido a 1024x768 anche con schede economiche come le 8500GT e 8400GS, e pure la “vecchia” 7300GS riesce a dare frame-rate sufficienti. Con la 8500GT si può anche attivare l'Anti Aliasing a 1024x768, mantenendo una buona giocabilità.
Le risoluzioni superiori però, a meno di non abbassare il dettaglio grafico, rimangono sostanzialmente fuori dalla portata di queste schede.

Anche Half Life 2 è un titolo uscito nel 2004. L'espansione Lost Coast, arrivata alla fine del 2005, ne ha però modificato la grafica introducendo le funzionalità di illuminazione HDR (High Dynamic Range Rendering).
Abbiamo quindi testato le schede sia con gli effetti della grafica HDR abilitati che senza, per verificarne l'impatto.

Senza HDR, la GeForce 8500GT dà un'ottima giocabilità con il titolo a 1024x768 anche con i filtri AA e AF attivati; volendo è possibile spingersi anche a 1280x1024, sempre con i filtri attivi. Con la 8400GS è meglio limitarsi a 1024x768 senza i filtri AA e AF, risoluzione in cui si comporta bene.
Giocabilità solo sufficiente per la 7300GS a 1024x768.

Quando si attivano le funzionalità HDR, al posto dell'Anti Aliasing, la situazione è simile: a 1024x768 la GeForce 8500GT è l'unica ad ottenere buone prestazioni.

Fear, gioco di fine 2005, presenta un engine grafico piuttosto elaborato, soprattutto per la gestione delle ombre e degli effetti di luce, e quindi richiede maggiori risorse hardware.
Abbiamo testato Fear sia con l'opzione Soft Shadows disattivata che attivata.

Senza gli effetti Soft Shadows ma con le altre impostazioni grafiche al massimo dettaglio, la 8500GT risulta fluida a 1024x768 (senza filtri AA e AF), mentre la 8400GS in tali condizioni non è sempre godibile.
Bandiera bianca per la GeForce 7300GS, che in queste condizioni arriva appena a 10 frame per secondo di media.

Abilitando le Soft Shadows anche la 8500GT perde la fuidità delle scene. La 8400GS, con queste impostazioni, scende a framerate decisamente troppo bassi per poterci giocare.

 8 - Giochi – parte 2 - DX10

  Vediamo ora come si comportano le schede con recenti videogames in grado di sfruttare le nuove librerie grafiche DirectX 10 introdotte da Windows Vista. Nel caso del gioco Company Of Heroes mettiamo a confronto sia la versione “DirectX 9” che quella “DirectX 10”.

Company of Heroes era stato lanciato nella seconda metà del 2006, ma è stato aggiornato solo pochi mesi fa (abbiamo usato la recente patch versione 1.71) introducendo numerosi effetti grafici e tecnologie delle librerie DirectX 10, che sono supportate solo da Windows Vista, almeno per ora.

Nella versione compatibile con le “vecchie” DirectX 9, le GeForce 8500GT e 8400GS ottengono risultati non molto distanti, attorno ai 20 fps a 1024x768, cioè poco per giocare in modo soddisfacente (almeno con i dettagli grafici alla massima qualità).

Sfruttando le potenzialità grafiche offerte dalle DirectX 10, invece, nemmeno la 8500GT si avvicina ad una media di 10 fps. La GeForce 7300GS non supporta i giochi che richiedono le librerie DirectX 10.

Call of Juarez è un recente titolo tra i primi ad usare le DirectX 10.
Il suo engine grafico è decisamente esigente dal punto di vista delle risorse hardware, tanto che le GeForce 8500GT e 8400GS non riescono a offrire prestazioni minimamente accettabili.

Il recentissimo Lost Planet Extreme Condition, reso disponibile quest'estate, ha anch'esso un engine piuttosto “pesante” da gestire, soprattutto impostando i dettagli grafici ai massimi livelli.
Anche in questo caso né la 8500GT né la 8400GS sono in grado di gestire efficacemente la mole di calcoli richiesta.

 9 - Conclusioni

  

Abbiamo messo “alla frusta” le due proposte Nvidia per la fascia medio-bassa del mercato: le GeForce 8500GT e 8400GS, che rappresentano la dotazione di serie di una grossa fetta del mercato dei PC.

L'intento era quello di verificare sul campo se possano essere in grado di gestire realmente i videogames, o se devono essere confinate alla gestione delle applicazioni multimediali e dei nuovi effetti grafici del sistema operativo Windows Vista.

Dopo i vari test condotti, la prima cosa che si può affermare è che il divario dalla GeForce 7300GS, modello della generazione precedente che queste schede hanno sostituito, è senz'altro elevato sia per quanto riguarda le prestazioni pure che le funzionalità grafiche supportate.

Per quanto riguarda la giocabilità vera a propria, abbiamo visto come le due schede siano in grado di gestire abbastanza bene i titoli usciti fino all'anno scorso, basati sulle librerie DirectX 9, a patto ovviamente di non pretendere risoluzioni elevate e magari scendendo a qualche compromesso con le impostazioni dei dettagli grafici.
La GeForce 8500GT ottiene ovviamente dei frame-rate superiori alla 8400GS, ma il divario è spesso piuttosto contenuto.

Se prendiamo in esame invece i videogiochi più recenti e complessi, che sfruttano le funzioni grafiche introdotte dalle recenti DirectX 10, allora nessuna di queste due schede è stata in grado di soddisfare le esigenze dei videogiocatori (qualcosa si può ottenere solo abbassando notevolmente il dettaglio delle impostazioni grafiche dei giochi).
E' lecito attendersi che le prossime versioni dei driver video apportino dei miglioramenti nelle prestazioni DirectX 10, ma la situazione non verrà certo capovolta.

Tirando le somme, da schede video che sono in vendita a prezzi ben al di sotto dei 100 euro non si può pretendere più di tanto ma, se si è disposti a qualche rinuncia in termini di qualità grafica, permettono al giocatore occasionale di giocare vari titoli con soddisfazione.

Se però siete dei veri appassionati di videogames, o comunque desiderate giocare anche con i titoli più recenti senza troppi compromessi, allora il consiglio è di spendere qualcosa di più e passare almeno ad una Nvidia GeForce 8600 (o una ATI Radeon HD 2600XT), che sono schede di tutt'altro livello di prestazioni.


--------------------------------------------------------------------------------------------
AZPoint.net - http://www.azpoint.net
Vietata ogni forma di duplicazione