DaViDeo Foto su DVD 7.0
> Scritto da Samuel Zilli il giorno 28/09/2007
 1 - Introduzione

  Le fotocamere digitali sono ormai alla portata di tutte le tasche, tanto che spesso troviamo i modelli base in regalo in qualche promozione di altri prodotti.

Senza più i costi (e le perdite di tempo) di rullini fotografici da cambiare e foto da far sviluppare, oggi si fanno sempre più foto, complici anche le schede di memoria che, al prezzo di poche decine di euro, contengono centinaia o migliaia di fotografie digitali. E quelle che ci soddisfano di più (magari dopo un veloce ritocco al PC) si possono stampare direttamente da casa, con una qualsiasi stampante fotografica, con risultati vicini a quelli delle fotografie tradizionali (a patto di usare carta di qualità).

Però, delle migliaia di foto digitali che ognuno scatta, spesso, solo poche vengono stampate e raccolte in un album, rischiando quindi di venire dimenticate in qualche cartella del disco fisso o, peggio ancora, perse durante una formattazione o un guasto.

Un modo per valorizzare le nostre foto e renderle piacevolmente visibili a tutti è quello di creare dei DVD video interattivi composti da una o più sequenze di foto scelte da noi, magari accompagnate da musica, commenti audio, testo ed effetti grafici.
Un disco così realizzato potrà essere visionato su un televisore (o su un proiettore!) tramite un comune lettore DVD da salotto. Potremo così mostrare ai nostri amici le foto della nostra ultima vacanza in un modo piacevole ed originale.

Ma per chi è convinto che ottenere un risultato simile richieda capacità particolari e attrezzature complesse, abbiamo pronta una smentita.

In questo articolo, proviamo per voi e vi presentiamo DaViDeo Foto su DVD 7.0, un programma di G Data che permette davvero a chiunque, grazie alla sua semplicità e all'interfaccia intuitiva, di creare le proprie presentazioni in pochi minuti.

Numerose le funzionalità grafiche, compresa la creazione guidata del menù del disco, ma è interessante anche il supporto ad altri formati oltre al DVD (ad esempio CD oppure files multimediali per cellulari e console), come vedremo.

Ringraziamo G Data per averci fornito il software in test.

 2 - Descrizione

  G Data è una software house tedesca nota soprattutto per la sua linea di antivirus e prodotti per la sicurezza in Internet, che realizza però anche la gamma di programmi DaViDeo dedicati all'elaborazione di immagini e video, tra cui Foto su DVD che proviamo in questo articolo.

Lo scopo di DaViDeo Foto su DVD 7.0 è quello di creare, in modo veloce ed intuitivo, dei dischi DVD o VideoCD, completi di un menù iniziale personalizzato, contenenti la presentazione delle proprie foto preferite, accompagnate da commenti, suoni e musiche, visualizzabili anche su televisore o videoproiettore.
E' anche possibile creare, invece di un disco, un file video per PC, cellulari o console portatili.

Il programma DaViDeo Foto su DVD 7.0 è contenuto in una scatola di cartone di bell'aspetto e buona robustezza.

La grafica propone esternamente tutte le informazioni che è necessario conoscere prima dell'acquisto, in lingua italiana. Troviamo così un elenco delle funzionalità principali e delle potenzialità del software, nonché l'indispensabile indicazione dei requisiti di sistema.

Il programma, per funzionare correttamente, ha bisogno di un PC o notebook con almeno processore Pentium III 850MHz, 128MB di RAM, 400MB di spazio su disco fisso, scheda video SVGA. E' ovviamente necessario poi, per chi desidera riversare il risultato del proprio lavoro su CD o DVD, che il proprio PC sia dotato di un masterizzatore.
I sistemi operativi supportati sono Windows 2000, XP e Vista.

All'interno della scatola troviamo un manuale ed un CD contenente il software.
Il manuale è senz'altro ben fatto: interamente in lingua italiana, è corredato da varie illustrazioni e in oltre 50 pagine spiega il funzionamento delle varie opzioni, nonché l'intero procedimento da seguire. All'inizio del manuale sono poi riportati i contatti (e-mail e telefono) del supporto tecnico italiano.

DaViDeo Foto su DVD 7.0 è venduto ad un prezzo proposto di 29,95€ IVA compresa.

 3 - Installazione

  Il processo di installazione è simile a quello di molti altri programmi ed è molto semplice.

Appena inserito il CD-ROM del software, viene automaticamente aperta una finestra che permette di lanciare il processo di installazione o di sfogliare il contenuto del disco.

Una volta premuto “Installa”, parte il programma di installazione.

Viene quindi richiesto di accettare la licenza d'uso e di inserire il codice seriale del prodotto (che è stampato dietro il manuale utente).

Se desiderato si può indicare una cartella d'installazione diversa da quella predefinita, dopo di chè parte la copia dei files del programma sul disco fisso del PC.

Al termine della copia, viene chiesto di riavviare il PC. A questo punto l'installazione è terminata ed il software è pronto al primo utilizzo.

 4 - Prova – Creazione nuovo progetto

  Quando si lancia DaViDeo Foto su DVD 2007, viene presentata una schermata iniziale che consente di iniziare un nuovo progetto oppure caricarne uno salvato in precedenza. Vengono anche riportati con un'icona gli ultimi progetti, cosicché sia immediato riprendere quello su cui stavamo lavorando...

In alto è riportata la barra dei menù, con le tutte le varie funzioni e opzioni spiegate nel manuale.

Va detto però che si può tranquillamente usare il programma anche senza utilizzare la barra dei menù, perchè tutte le funzioni sono accessibili direttamente dall'interfaccia grafica del programma, che di volta in volta si aggiorna durante le varie fasi di creazione di un progetto, in una sorta di procedimento “guidato” di creazione, che accompagna l'utente dall'inizio fino all'ultimo passaggio necessario.
Si tratta della “filosofia” sulla quale è basata l'interfaccia dell'intero programma, ovvero aiutare l'utente a sentirsi subito a proprio agio e permettere di ottenere buoni risultati in breve tempo anche a chi non ha esperienza.

Infatti, in alto a destra compare una serie di icone colorate che rappresentano le varie sezioni del programma, una per ogni fase da compiere per terminare il progetto.

Tali icone diventano progressivamente disponibili man mano che si concludono in sequenza le varie fasi di creazione. E' poi possibile passare velocemente da una sezione ad un'altra qualsiasi semplicemente cliccando tali icone.

DaViDeo Foto su DVD è diviso nelle seguenti sezioni principali:

  • Crea/apri progetti
  • Importa e ordina
  • Elabora e modifica
  • Mostra anteprima degli album correnti
  • Crea menù
  • Calcola e masterizza

Inizialmente ci si trova nella sezione "Crea/apri progetti", che come già detto permette di creare un progetto o caricarne uno precedente.

La prima cosa da fare, al primo utilizzo del programma, è ovviamente cominciare un nuovo progetto.

Basta premere il pulsante “Crea nuovo progetto...”.
Nella maschera bisogna inserire un titolo, scegliere la cartella dove salvarlo, eventualmente aggiungere autore e commenti. Infine selezionare il formato video (PAL per l'Europa) e l'aspect ratio: il classico 4:3 o il 16:9 se intendete visualizzarlo solo su schermi widescreen. Al termine, è sufficiente cliccare in basso sul tasto “Crea”.

Il titolo che daremo in questa fase all'intero progetto determina il nome del file con cui verrà salvato sul disco fisso. Ad esempio se scegliamo il nome “Progetto 1”, sulla cartella prescelta verrà creato un file “Progetto 1.dps”, ed una cartella “Progetto 1”.
Tale titolo sarà poi anche il titolo che verrà visualizzato nel menù del disco che andremo a creare. Si tenga però presente che in qualsiasi momento, se cambiamo idea, è possibile modificare il titolo del progetto (e quindi il titolo visualizzato sul menù) e le altre opzioni con l'opzione File->Proprietà Progetto. Il nome del file su disco fisso, però, rimarrà quello iniziale.

Se invece vogliamo caricare un progetto precedente, basterà fare un click nei progetti recenti se vi è elencato, oppure cliccare sul pulsante “Apri progetto...” e sfogliare le cartelle per trovare il salvataggio desiderato.
Si tenga presente che quando carichiamo un progetto precedente, e poi per errore lo salviamo con delle modifiche errate, sarà presente un file con estensione .bak (creato in automatico ad ogni nuovo salvataggio) che conserva la situazione precedente.

 5 - Prova – Importazione delle foto – Parte 1

  Dopo aver creato il progetto, si passa alla sezione successiva denominata “Importa e ordina”.
L'interfaccia cambia, e si apre una finestra che richiede di creare un nuovo Album.

Si tenga presente la differenza tra Progetto ed Album: il progetto è il lavoro globale che realizziamo, e darà origine al disco o filmato finale completo, ma un progetto può contenere uno o più album. Ogni album avrà una sua sequenza di foto, suoni e musiche, e resterà indipendente dagli altri album presenti nello stesso progetto. Quando verrà creato il menù del disco, saranno presenti tutti gli album contenuti nel progetto ognuno con una sua icona separata. Quindi un progetto rappresenta un disco (DVD, Video CD, o altro) che contiene un menù e uno o più album distinti, riproducibili anche separatamente.
Ad esempio se vogliamo fare un disco sulla vacanza in montagna appena fatta, possiamo creare un progetto “Montagna 2007”, ed al suo interno creare degli album distinti “Escursione sulla vetta”, “Cena di Ferragosto”, “Giornata ai laghi”... Quando inseriremo il nostro DVD così creato nel lettore, ci comparirà il menù con tali album, e potremo decidere di volta in volta quale vogliamo visualizzare (o anche tutti!).

Quando creiamo un album, ci viene richiesto un titolo, un eventuale commento (solo per uso nostro, non verrà visualizzato nel risultato finale), un'icona di categoria (che verrà visualizzata nel menù del disco), oltre ad alcune opzioni.
Anche in questo caso, il titolo scelto per l'album è quello che comparirà nel menù del disco, ma può essere in qualunque momento modificato.

Dopo aver creato l'album, l'interfaccia viene divisa in quattro riquadri:

  • “Struttura cartelle”: in alto a sinistra, permette di navigare sulle cartelle contenenti le foto da aggiungere;
  • “Vista cartella”: in alto a destra, visualizza le foto contenute nella cartella selezionata, permettendo di inserire quelle desiderate nell'album con un semplice drag&drop;
  • “Panoramica album”: in basso a sinistra, presenta l'elenco degli album presenti nel progetto;
  • “Vista album”: è il contenuto dell'album che stiamo realizzando; qui trasciniamo le immagini desiderate, ne modifichiamo l'ordine e gli effetti visivi, aggiungiamo audio e colonne sonore.

Inoltre, in questa come nelle altre sezioni, sono presenti delle barre strumenti, in cui basta cliccare sull'icona di uno strumento per attivarne le funzioni (tra l'altro tutte spiegate nel manuale fornito).

La procedura di base di realizzazione di un album consiste nel selezionare una cartella contenente le foto, trascinare tutte quelle desiderate nell'album (eventualmente anche da altre cartelle), disporle nell'ordine desiderato, impostare gli effetti tra una e l'altra, inserire eventuali suoni.
Se vogliamo creare un ulteriore album, basta farlo cliccando il tasto “Nuovo”, e poi ripetendo il procedimento per le foto che vi vogliamo inserire.

Nel riquadro “Vista album” vediamo la sequenza delle foto inserite e sotto ad ognuna l'indicazione del tempo in cui sarà visualizzata nel filmato prima di passare alla prossima foto. Si tratta di una vera e propria “story board”.
Tra una foto e l'altra è riportata l'icona della dissolvenza con i tempi associati all'effetto di cambio immagine. Ad ogni foto inserita, la dissolvenza da quella precedente viene creata automaticamente, è poi possibile scegliere e modificare l'effetto di ogni dissolvenza come anche i tempi di visualizzazione, semplicemente facendovi doppio click.

E' possibile scegliere tra molti tipi di dissolvenze (transizioni) incorporate nel programma. E' possibile anche modificarne diversi parametri nonché il tempo di esecuzione. La varietà di effetti è ampia, ed anche la possibilità di personalizzazione, permettendo di ottenere risultati sempre diversi evitando la ripetitività.

 6 - Prova – Importazione delle foto – Parte 2

  Di ogni foto è possibile visualizzarne le proprietà, facendovi un click con il tasto destro del mouse.

E' anche possibile ruotare le immagini, ribaltarle o duplicarle.

Dal programma si può direttamente registrare ed inserire un commento audio nella sequenza dell'album, avendo un microfono collegato al PC. Dopodiché è possibile visualizzarne e modificarne alcune proprietà.

Si può anche inserire un file audio, come un suono o una canzone, per creare una colonna sonora. Anche di questo, potremmo poi regolarne il volume.

Infine, potremo inserire delle scritte, che scorreranno come delle didascalie. Anche per i testi sono disponibili varie opzioni, in modo da ottenere il risultato desiderato.

 7 - Prova – Elaborazione delle foto

  Una volta inserite le foto e predisposta la sequenza desiderata con effetti visivi e audio, si passa alla sezione successiva, quella denominata “Elabora e modifica”. Da notare comunque che in qualunque momento si può “ritornare” alle sezioni precedenti e modificare qualsiasi cosa.

In questa sezione, per ogni fotografia inserita possiamo regolare vari parametri, sia per elaborare l'immagine stessa che per definirne gli effetti grafici.

Nella metà inferiore ritroviamo la stessa “story board” degli album che abbiamo definito nella sezione precedente.
Nella metà superiore invece troviamo la sezione “riquadri” (al centro e a sinistra) e la sezione “adattamento immagine” (a destra).

Nella sezione “riquadri” è possibile definire un riquadro all'interno dell'immagine: cioè se della foto vogliamo visualizzare solo una parte (magari per nascondere oggetti indesiderati, o per enfatizzare particolari) ne impostiamo un riquadro, regolandone dimensioni e posizione. Se invece vogliamo visualizzare l'intera immagine basta eliminare il riquadro con il comando “Mostra immagine intera”; se l'immagine non è nel formato prescelto (4:3 o 16:9) si può scegliere se riempire con uno sfondo o se allargare l'immagine.
E' poi possibile aggiungere un secondo riquadro per creare un'animazione: verrà simulato un “movimento di telecamera” che passerà gradualmente dal primo riquadro al secondo. Aggiungendo ulteriori riquadri intermedi, si possono creare animazioni complesse. In questo modo è possibile creare effetti di zoom o di movimento, di cui si può ovviamente anche regolare la velocità di esecuzione. Si tratta di un effetto veramente ben fatto e molto bello da vedere, di sicuro effetto!
Tra gli strumenti disponibili, c'è il comando “Anima riquadro” che crea automaticamente ed in maniera casuale un'animazione di questo tipo, che comunque poi può essere aggiustata a piacere.

Nella sezione “adattamento immagine” sono invece disponibili controlli di tipo slide per regolare velocemente vari parametri della fotografia, quali luminosità, contrasto, correzione gamma, saturazione. Si può anche scegliere un determinato colore ed aumentarne o diminuirne l'incidenza nell'immagine: ad esempio possiamo correggere un'immagine con troppo blu, o possiamo colorare con tinte color sabbia una foto in bianco e nero.

 8 - Prova – Anteprima degli album

  Nella sezione successiva, denominata “Mostra anteprima degli album correnti”, è possibile controllare visivamente il risultato dei nostri sforzi, per verificare se abbiamo raggiunto il risultato sperato. Se non siamo soddisfatti di qualche passaggio o qualche parametro, con un solo click possiamo tornare alle sezioni precedenti ed effettuare le modifiche necessarie.

Non c'è molto da dire su questa sezione: in un riquadro viene visualizzata l'anteprima completa di quello che sarà il filmato del disco che andremo a creare. Viene visualizzato l'album su cui stiamo lavorando e che quindi abbiamo in precedenza selezionato; per vedere un altro album basterà tornare alla sezione precedente e selezionarlo.

Nella parte inferiore ci sono i soliti comandi di riproduzione, pausa e stop, nonché di regolazione del volume. E' anche possibile attivare la riproduzione a schermo intero.

 9 - Prova – Creazione del menù

  Quando, tramite l'anteprima, abbiamo raggiunto il risultato voluto, si passa alla sezione successiva: “Crea menù”.

Come il nome lascia intuire, in questa sezione si andrà a creare il menù personalizzato per il disco DVD che stiamo realizzando. Se il nostro progetto verrà riversato come filmato in un altro formato, il menù non sarà necessario.

Il menù riporta il titolo del progetto, i nomi degli album con le icone di categoria (o le miniature fotografiche) ad essi associate, ed una immagine di sfondo. Tramite questo menù, una volta creato il DVD ed inserito in un lettore potremo cliccare su uno specifico album per visualizzare solo quello, o potremo cliccare sul pulsante “Tutti” per visualizzarli tutti in sequenza.

Il menù è personalizzabile praticamente in tutte le sue componenti: lo sfondo, la disposizione dei pulsanti, la cornice dei pulsanti ed il tipo di font utilizzato.

Per lo sfondo si può usare una delle molte immagini disponibili (ci sono disegni, sfumature, ma anche fotografie), oppure con il pulsante “Aggiungi” si può aggiungere ed utilizzare un file di un'immagine o una foto in nostro possesso.
Tramite le apposite regolazioni si possono modificare luminosità, contrasto, gamma, saturazione e tinta. Si può scegliere anche se visualizzare per gli album la relativa icona di categoria o una miniatura di una foto dell'album (di default viene presa la prima foto, ma si può decidere diversamente).

Per la disposizione dei pulsanti del menù, le scelte disponibili non sono molte, ma sufficienti per trovarne una piacevole.
Oltre alle solite regolazioni e alla scelta del colore del menù, si può applicare anche una trasparenza ai pulsanti.

Per le cornici, ovvero i riquadri che definiscono i singoli pulsanti, la scelta è un po' più ampia e vi sono diversi stili, sia sobri che personali. Purtroppo non è possibile dare uno stile diverso ad ogni pulsante, in quanto lo stile scelto viene assegnato a tutto il menù.

Anche per il tipo di carattere (font) la gamma tra cui scegliere è piuttosto varia.
Si può anche applicare un effetto di ombreggiatura ai caratteri.

 10 - Prova – Realizzazione e masterizzazione

  Arrivati a questo punto, il nostro progetto è completato. Non resta che crearne il disco o il filmato finale.

Per prima cosa dobbiamo decidere qual è il formato di destinazione. Possiamo realizzare un normale disco DVD video o uno dei tanti dischi CD video supportati (Video CD, Maxi Video CD, Super Video CD, Maxi Super Video CD).
Oppure possiamo realizzare un filmato su file predisposto per essere visualizzato su dispositivi mobili quali console portatili, lettori MP3/MP4 o cellulari (formati PlayStation Portable, iPod, 3GPP e Play Yan Nintendo).

Per ogni formato disponibile, ci sono alcuni parametri che possono essere settati secondo le proprie esigenze.

A questo punto si può avviare l'operazione di elaborazione/compressione in cui viene realizzato il formato video.

Al termine dell'elaborazione viene chiesto se avviare direttamente la masterizzazione su disco (o il trasferimento sul dispositivo mobile), o se salvare il risultato per una masterizzazione successiva.

Per quanto riguarda la velocità di elaborazione, su un Athlon64 3500+ (single-core) il programma ha impiegato quasi 4 minuti per realizzare un filmato lungo due minuti in formato DVD (solo elaborazione, masterizzazione esclusa). In formato iPod invece il tempo di elaborazione è stato di circa un minuto, sempre per lo stesso progetto lungo 2 minuti.

 11 - Conclusioni

  

Se ad ogni viaggio avete sempre con voi la fidata fotocamera digitale, riempiendo intere schede di memoria di foto, allora DaViDeo Foto su DVD 7.0 di G Data è probabilmente il software che fa per voi.

In pochi passi potrete realizzare dei bei dischi DVD (o uno degli altri formati supportati) con le vostre foto preferite, con tanto di menù, musiche e didascalie.

E' un programma veramente accessibile a tutti, anche ai meno esperti: un percorso guidato permette di realizzare la propria creazione senza difficoltà già al primo utilizzo! Ma la flessibilità del programma permette velocemente anche tutti quegli aggiustamenti, modifiche e ripensamenti che man mano ci vengono in mente.

Non è chiaramente un prodotto dedicato ai professionisti del settore (che hanno software diversi e ben più costosi), ma è un programma dal prezzo contenuto rivolto sia ai neofiti che agli utenti più smaliziati, grazie alle varie funzionalità e possibilità di personalizzazione. In ogni caso, c'è un manuale in italiano ben realizzato.

Ci sentiamo di promuovere il prodotto a pieni voti e di consigliarlo a chi cerca un prodotto di questa tipologia.

Il sito di DaViDeo Foto su DVD 7.0, proposto al pubblico al prezzo consigliato di 29,90€, è a questo link.

Ringraziamo G Data per averci fornito il software in test.


--------------------------------------------------------------------------------------------
AZPoint.net - http://www.azpoint.net
Vietata ogni forma di duplicazione