Pagina Iniziale | Preferiti Comunity: Login | Registrati | Newsletter | Forum | Concorsi Newsgroup
Canali: Hardware | Software | Files | Webmaster | Cellulari | Shop
Nel sito: News | Articoli | Files | Manuali | Consigli PC | Schede cellulari | Programmaz. | Hosting | Motori Ricerca | Glossario | Link
Servizi: Shopping | Forum | Crea un BLOG | Cartucce Compatibili | Tool News |   Sponsor: Automazione Industriale
  Articoli

Recensioni
Consigli per PC


  News e files

Software
Telefonia
Internet
Tecnologia
Files e Download


  Manualistica

Guide HW/SW
Scripts ASP
Scripts HTML
Scripts Java
Scripts Delphi
Glossario


  Shopping

Hardware
Software e Giochi
Elettronica
Cinema e Film
Console e Accessori
Prodotti Ufficio
Formazione e Corsi

Tieniti aggiornato sul mondo della tecnologia con la nostra newsletter!
La tecnologia sulla tua
casella e-mail

[Info Newsletter]


Concessionaria Pubblicitaria

<< News Precedente [Fine Pagina] News Successiva >>
Pubblicità on-line - analizziamo le tecniche

Un articolo di: Alberto Zilli del 13/04/2002      Letture: 9794

Pubblicità on-line - trucchi del mestiere

Nonostante nascano sempre più spesso nuovi metodi per pubblicizzarsi nella rete, è sempre più difficile ottenere ottimi risultati utilizzando esclusivamente questo metodo senza associarlo a metodi di pubblicità paralleli, soprattutto quando si tratta di pubblicità gratuita.

Ma ci sono e ci sono state ripetute contraddizioni a questa affermazione da noi fatta che continuano a far sperare migliaia e migliaia di webmaster che ogni giorno aspirano a vedere il proprio sito tra i primi 100 o addirittura tra i primi 10 siti visitati al mondo. Molti portali hanno infatti avuto la possibilità di vedere incrementare in modo esponenziale le proprie visite senza spendere una lira (ora sarebbe meglio dire euro ;-) ), ma è evidente che in questi casi c'è dietro chi ha esperienza in campo di e-commerce e di pubblicità nella rete.

Per molti di voi invece risulta difficile valutare quali siano i metodi migliori per arrivare ad un target di visite notevole e forse risulta esserlo anche per noi, poiché è al giorno d'oggi sempre più difficile usufruire dei servizi gratuiti per avere buoni risultati.
Nonostante ciò il grande mondo della rete incrementa in modo costante i metodi di pubblicità, mettendo forse in crisi i meno esperti della rete che rischiano di prendere dei "granchi" nella scelta della strategia più adatta per il loro sito.
Ad ogni modo vi dico subito che se volete far vedere di buon occhio il vostro portale ai visitatori, non dovete assolutamente ricorrere a forme di spamming o pubblicità forzate, ma dovrete trovare la soluzione che permetta di colpire fin da subito il vostro futuro visitatore quando osserva per esempio un vostro banner, cercando colori vivaci e scritte accattivanti che risaltino nel contesto del sito in cui siete pubblicizzati. E' per questo motivo che anche la realizzazione di un banner non è una cosa elementare, ma richiede anch'essa un previo ed attento studio.

A questo punto, dopo una piccola premessa, siamo pronti per entrare nel vero mondo della pubblicità nella rete, elencandovi e descrivendovi tutti i metodi e le tecniche di sponsorizzazione disponibili.

Inizialmente nella rete era diffuso lo scambio di link, tecnica che consisteva nell'inserire nelle proprie pagine un link testuale di un altro sito che a sua volta avrebbe inserito il nostro link. Anche oggi questa tecnica risulta utilizzata, soprattutto compaiono i link testuali nella parte del sito relativa ai "siti partner", ma con la diffusione degli elementi grafici e delle animazioni in flash, lo scambio di link testuali sta a mano a mano scomparendo, lasciando largo spazio alle nuove tecniche.

Parallelamente alla comparsa dei link testuali, alcuni portali decisero di scambiarsi servizi, consistenti nella pubblicazione reciproca dei loro articoli di punta con i relativi link al sito che lo aveva realizzato e i copyright. E' intuitivo capire che se l'utente rimaneva impressionato positivamente da questo articolo, sarebbe sicuramente andato a visitare il sito che lo aveva realizzato, trovandone magari di altri, questo porta spesso ad un passaparola tra amici e quindi ad un incremento dei visitatori che si connettono in modo frequente. Anche oggi viene utilizzato spesso dai portali in crescita, che pubblicano i loro articoli in appositi siti che raccolgono manuali dai maggiori target della rete (vedi manuali.net, manauli.it ecc…).
Questi motivi ci spingono sempre a ribadire che non porta nessun frutto rendere esclusivamente unici i propri materiali inizialmente, ma che è sempre meglio proporre alcuni articoli di libera diffusione, chiedendo in cambio di citare la fonte e magari di inserire un link nel sito.
Da sempre questa tecnica porta ottimi risultati, poiché si tratta di un vantaggio sia per chi pubblica l'articolo, perché mette a disposizione un servizio utile, sia per chi da la possibilità di pubblicarlo, poiché ottiene così pubblicità. E' logico che se i contenuti del vostro sito sono demenziali, è meglio non utilizzare questa metodologia ;-)

Ed ora arriviamo al classico banner, la tecnica probabilmente più diffusa all'interno della rete. Oggi tutti i siti cercano di iscriversi al maggior numero di circuiti di banner e forse proprio questo ha provocato la loro crescente innefficacia.. Perché diciamo questo? E' molto semplice, i siti inizialmente si iscrivono agli scambi banner e quando scoprono che la loro presenza danneggia la grafica della loro pagina, tendono sempre a metterli in fondo alla pagina, non facendoli praticamente visualizzare agli utenti. A questo punto è difficile che la gente clicchi sul banner se nemmeno lo vede.
Anche per questo motivo è iniziata la pubblicità con banner a pagamento, che assicura la presenza del banner nella parte alta della pagina o addirittura con l'apertura di pagine una volta caricata la home page. Questo è sicuramente più efficace, ma comporta costi quasi sempre non sostenibili dai normali siti no-profit e dobbiamo quindi accontentarci dei comuni circuiti di banner.

Altra tecnica diffusa è quella di articoli pubblicitari all'interno del sito, dove si mette in risalto un servizio offerto da un sito naturalmente evidenziandone i lati positivi. Anche questa tecnica può portare buoni risultati ma bisogna sicuramente avere buoni rapporti con il sito a cui si chiede questo genere di collaborazione…

Ci sono molte altre tecniche per ottenere incrementi delle visite, ma sarebbe una cosa quasi impossibile stare ad elencarle tutte, è per questo che ci siamo limitati a descrivere le principali.
Ora però dobbiamo soffermarci su un concetto molto più importante… Non basta una buona campagna pubblicitaria per avere molte visite, bisogna disporre di buoni contenuti nel proprio sito.
Sembrerà una cosa elementare a molti di voi, ma qualcuno ancora non si rende conto che è inutile investire anche grandi cifre di denaro per far conoscere il proprio sito se questo non dispone di buoni contenuti o di un servizio valido o esclusivo.
E' per questo che a molti di voi che ci scrivono per chiederci consigli su quale strada prendere per farci conoscere, rispondiamo che prima di investire qualunque somma, bisogna riflettere sulla qualità dei contenuti del sito, sulla costanza degli aggiornamenti, sull'architettura del proprio sito. Un aspetto importantissimo per un portale, è quello di renderlo il più possibile dinamico, rendendo minimi i nostri sforzi per l'aggiornamento. Molti webmaster infatti si illudevano di realizzare portali con aggiornamenti giornalieri unicamente con il linguaggio html e dopo aver investito anche milioni su campagne pubblicitarie, si sono accorti che era diventato troppo complicato per loro continuare ad aggiornare le proprie pagine. E' per questo che a volte è meglio investire del tempo per migliorare il proprio sito che investire del denaro per sponsorizzarlo, poiché se il sito è ben fatto a volte basta la parola della gente nei locali, nelle scuole e nel web per farlo diventare famoso.

A questo punto penso di avervi dato qualche delucidazione sulle varie campagne pubblicitarie, anche se è praticamente impossibile descrivere uno standard di campagna, poiché questa varia in base al tipo di portale e dal tipo di esigenze del cliente.
L'unico consiglio che vale la pena di darvi, e che vale sempre, è di non investire mai subito del denaro per farvi conoscere, l'utilizzo dei soldi è l'ultima spiaggia, l'ultimo tentativo! Utilizzate dei soldi per pubblicizarvi solo quando siete sicuri che dalla vostra attività con il sito ne guadagnerete altrettanti o di più, poiché se non siete riusciti ad ottenere già buoni risultati con le campagne gratuite, significa che forse il vostro sito non vale la pena di un investimento finanziario, anche se la speranza resta l'ultima a morire ;-).

Ebbene con oggi abbiamo finito, arrivederci ed al prossimo articolo/guida alla pubblicità e all'e-commerce!



[Indietro]    [Su]      [Home]      [Commenti]      [V. Stampabile]

Commenta questa notizia:
Non hai ancora fatto il
Login, puoi inserire commenti solo come anonimo.
ATTENZIONE: il tuo IP verrà memorizzato e mostrato a fianco del commento; con la pressione del tasto invia commento si esprime il consenso alla pubblicazione di tale informazione personale.
A discrezione dello staff, i commenti ritenuti non adatti od offensivi potranno essere rimossi. Nel caso di utilizzo di espressioni volgari od offensive il comportamento verrà segnalato al provider interessato.
Se non ti sei ancora registrato, cosa aspetti? Registrati subito.

Da ora puoi discutere dei problemi informatici anche sul nostro FORUM

Testo del commento:


  News correlate
 Youtube: trasformare il proprio video in un successo
 Google e la video pubblicità
 Come progettare una campagna di web marketing e posizionamento sui motori di ricerca
 Lavorare aprendo un podcast? Ancora presto...
 Investimenti nei motori di ricerca: 4 miti da sfatare
 Marketing Banner: lez. 3/3
 Marketing Banner: lez. 2/3
 Marketing Banner: lez. 1/3
  Ultime dal Forum

phd thesis citation style
shel silverstein poems homework machine
add and homework help
titles cell phone essays
doncaster bookbinders thesis order form
chemistry hw
essay scorer teacher
justice essay crucible
global warming writing essay

Comunicazioni / Note Legali / Staff / Collabora / Pubblicità / Privacy / Contatti


Triboo Media s.r.l. (società socio unico) - Viale Sarca 336 - Edificio 16, 20126 Milano (MI) Cap. Soc. 1.250.000,00 euro i.v. - P.IVA, C.F. e CCIAA di Milano IT06933670967 - REA MI-1924178 tel. +39 02 64741470 - fax +39 02 64741494 Società sottoposta alla direzione e coordinamento di TRIBOO SPA - all rights reserved CAP. SOC. EURO 28.740.210 I.V. - P.IVA 02387250307 - COD. FISC. e numero iscrizione al registro delle imprese CCIAA MI : 02387250307 tel.+39 02 64741401 - fax + 39 02 64741491. Utenti Connessi: 226


Pagina creata in 0,08sec. Powered by JuiceADV S.r.l.

Stats v0.1 (0,000sec.)